Lega Nord Parabiago
Ascolta Radio Padania Libera Guarda Tele Padania

Liberiamo i Comuni dai vincoli di questo Stato inefficiente

Diego Scalvini
Diego Scalvini

Il bilancio 2013 è stato approvato dal Comune di Parabiago e come ogni anno non possiamo non soffermarci su quello che per noi da sempre è il vincolo principale, il patto di stabilità. Questo assurdo vincolo imposto dallo Stato ci impedisce di utilizzare a pieno le nostre risorse per la città e per i cittadini.

Grazie all'amministrazione cittadina, Parabiago è risultata prima per virtuosità di bilancio tra i comuni dell'altomilanese e questo è un ulteriore motivo per cui riteniamo inutile, oltre che dannoso, questo assurdo meccanismo contabile.
Tutti gli amministratori come noi, che sempre hanno avuto rispetto per il denaro pubblico, sono responsabili delle imposte e dei servizi dei nostri Comuni, ma con questo stato centrale non dovremmo sentirci tali in quanto, purtroppo, ormai da troppo tempo i bilanci comunali più che una programmazione politica delle risorse, sono diventati un mero esercizio di contabilità che deve barcamenarsi tra i continui vincoli, tagli di risorse, aumenti, sospensioni e introduzione di nuove tasse o imposte (basti guardare il continuo teatrino tra IMU e TARES).
L'unico vero responsabile di ogni bilancio comunale è questo inefficiente e costoso stato centrale!

Il cittadino di Parabiago deve sapere che quando vede una buca per la strada o quando si vede aumentare le tariffe, non deve imprecare verso l’Amministrazione comunale, ma le sue giuste maledizioni devono avere come bersaglio il governo centralista e tutte quelle parti della politica che lo proteggono.

Usciamo dalle polemiche e dalle rivendicazioni da piccolo comune quale non è Parabiago: abbiamo oltre 27.000 abitanti ed un bilancio che supera i 25.000.000 di euro.

  • Com'è possibile che lo stato continua a bloccarci, tenendo nostre risorse ferme e infruttifere presso la banca d'italia per circa 18 milioni di euro?
  • Com'è possibile che non possiamo neanche gestire la nostra tesoreria che ormai è sita presso roma?
  • Com'è possibile che ci venga imposto un avanzo di oltre 1 milione e 800 mila euro ogni anno??

Queste sono le vere domande da farci e una volta eliminate tutti insieme queste assurde e paradossali limitazioni, soltanto allora potremmo e giustamente dovremmo dividerci su come gestire nel miglior modo possibile le nostre, e sottolineo, nostre risorse!

Tutto questo non è utopia, è solo responsabilità di spesa che deriva da una seria ripartizione federalistica delle risorse, e sono sicuro che il Comune di Parabiago, cosi come moltissimi altri comuni del Nord, saprebbe sfruttare al meglio questa opportunità se gli venisse concessa.
Ma il problema è che non si fidano di noi oppure sanno che questo significherebbe tagliare molte inutili spese altrove?
Ovvia la risposta: è molto più facile imporre sacrifici al Nord che reprimere una cultura di economia parassitaria che ormai da troppo si è sviluppata in molte parti del paese.
E' qui che si inserisce da sempre la battaglia politica della Lega Nord, è questo il motivo fondante di tutto, noi esistiamo ed esisteremo finché questa situazione non cambierà.
Iniziamo a capire che, soprattutto in momenti di crisi, non è possibile che questa situazione sia perpetrata. Non è questione di egoismo, perchè la solidarietà è un principio condivisibile, è semplicemente un ritornare a gestire le nostre risorse.

Agiamo tutti insieme per scardinare questo sistema che ormai ha portato il paese sull'orlo del fallimento!

News

Pubblicata il: 25/07/2013 da Diego Scalvini Lega Nord Parabiago

         

 

 

Lega Nord Parabiago - All right reserved | Admin | Credits | Privacy | eMail | D&D  


Lascia i tuoi commenti sul Blog Prima il Nord! Home Page Movimento Giovani Padani - Parabiago