Lega Nord Parabiago
Ascolta Radio Padania Libera Guarda Tele Padania

Pioggia di tablet per il sud!

Sezione di Parabiago
Sezione di Parabiago

"In un momento di difficoltà come quello attuale" – ha affermato il Ministro Profumo – "ogni euro investito
deve tornare alla comunità vasta". Continua profumo, il "nostro obiettivo – è creare un sistema formativo
più equo capace di fornire un'alta qualità della formazione e di formare i cittadini del domani".

Se osserviamo le azioni intraprese, notiamo che 24 milioni di euro serviranno ad assegnare i computer
a tutte le classi delle scuole medie (34.558) e superiori (62.600) del Paese, mentre ben quasi 32 milioni
di euro saranno spesi per dotare alcuni insegnanti del sud di un tablet. Il finanziamento per assegnare
un tablet a ogni insegnante, riguarda il 64,5% delle scuole delle quattro regioni della convergenza (2.128
scuole), per una spesa di 31,8 milioni (fondi europei destinati al sud) nello specifico 712 scuole in Campania
(59,9%), 599 in Puglia (85,3%), 233 in Calabria (57,2%) e 584 in Sicilia (58,3%). La sproporzione tra i due
investimenti è evidente: mi chiedo come si possa spendere ben 8 milioni in più, ovvero 1/3 in più rispetto
allo stanziamento previsto per acquistare computer per tutte le classi di un'intera nazione, solo per dotare
alcuni professori di tablet.

Ma non basta! Nella conferenza stampa tenuta dal Ministro Profumo il 12 settembre, è intervenuto, in
collegamento video, l'Assessore alla Cultura e all'Istruzione della Regione Calabria, Mario Caligiuri, il quale
ha dichiarato che entro l'anno il 100% degli insegnanti della Regione Calabria avrà un tablet o un pc. Con
quali soldi mi chiedo io? Forse al sud la crisi non è ancora arrivata? O forse è già finita?

Riporto un dato dell'Ocse, "in Italia solo il 4,7% del Pil viene destinato all'istruzione contro una media
europea del 5,8%". E' forse favorire l'istruzione, premiare i professori del sud con un tablet? Una pioggia
di tablet nel meridione può essere una trovata pubblicitaria, ma gli studenti non ne traggono vantaggio!
I problemi nelle scuole sono tanti, troppi, e questa trovata milionaria di certo non risolverà proprio nulla.
Questa è un'iniziativa di chiara discriminazione verso tutti gli insegnanti che non riceveranno i tablet, è
una cosa intollerabile, che divide e fa danni alla scuola, un atto che fa rabbia e che non deve passare nel
silenzio.

Noi come Amministrazione abbiamo voluto manifestare il nostro dissenso con una mozione votata in
Consiglio Comunale, così da portare la questione all'attenzione degli assessori Provinciali e Regionali alla
Pubblica Istruzione, al Ministro Profumo e al Presidente del Consiglio dei Ministri. Come sempre, i gruppi
di opposizione hanno votato contro, per loro evidentemente è una spesa produttiva, che darà nel futuro
un ritorno sociale in termini d'innovazione e potenziamento del corpo insegnanti, o forse solo non hanno
il coraggio di votare una mozione presentata dalla Lega Nord e che va contro una decisione del governo
Monti!

Insieme a tutto il Gruppo Lega Nord, rinnovo qui la mia stima nei confronti del corpo insegnanti, che con il
loro ruolo di educatori e formatori rappresentano un perno fondamentale nel nostro sistema sociale.

Gruppo Consiliare Lega Nord

News

Pubblicata il: 29/09/2012 da Sezione di Parabiago Lega Nord Parabiago

         

 

 

Lega Nord Parabiago - All right reserved | Admin | Credits | Privacy | eMail | D&D  


Lascia i tuoi commenti sul Blog Prima il Nord! Home Page Movimento Giovani Padani - Parabiago