Lega Nord Parabiago
Ascolta Radio Padania Libera Guarda Tele Padania

OGGI SI VOTA!!! PECCATO CHE NON SIAMO INVITATI! e in futuro potrebbe essere peggio...

Dario Quieti
Dario Quieti

Oggi si vota per eleggere il consiglio metropolitano di Milano, forse qualcuno penserà: <>>.
Purtroppo non è così! Il consiglio metropolitano è l’organo istituzionale che sostituisce la vecchia Provincia di Milano.
Partiamo dicendo che il sindaco di questo ente è, di diritto, Giuseppe Sala.

Ora forse vi domanderete:<<Ma come Sala governerà la “nuova provincia”?? Ma chi l’ha scelto??>>Elezione Consiglio Metropolitano di Milano 2016
La risposta è NESSUNO! O meglio l’ha imposto il governo tramite il decreto Delrio (allora sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri nel Governo Renzi oggi ministro dei trasporti).

Infatti, grazie a questo decreto, le Provincie sono state abolite, ma sono state in gran parte sostituite dalle città metropolitane e sono governate dai Sindaci dei capoluoghi.

Una mossa di facciata del governo PD che, come sempre, ha annunciato con enfasi l’abolizione delle provincie, come se fosse stato raggiunto un grande traguardo.
Peccato che l’abolizione tanto sbandierata riguardi solamente la parte DEMOCRATICA delle stesse, in altre parole l’elezione, da parte dei cittadini, di chi effettivamente governerà.

 
L’ente, infatti, è rimasto ma con un nome diverso e alcune modifiche sulle competenze. 
Dipendenti e strutture sono ancora presenti, le uniche differenze sono le inefficienze dovute al passaggio di consegne tra vecchio e nuovo, lo svuotamento delle competenze e la composizione del Consiglio, che sarà votato dai soli Consiglieri e Sindaci dei Comuni inglobati da questo abominio.

2025 elettori decideranno al posto di 3.176.180 di cittadini.
Questa è la democrazia del partito democratico.

Quindi? Quindi si vota ma i cittadini non sono stati “invitati”, non conta nulla la loro opinione. 
A questo punto forse vi consolerete pensando: “Forse con questo sistema risparmieremo!” NO!

Il risparmio nelle tasche dei cittadini è talmente esiguo che, paragonato ai disagi della riorganizzazione, è un costo aggiuntivo!

Contenti? Io no!

Ma c'è di peggio...

Se al referendum costituzionale del 4 dicembre la riforma venisse approvata dai cittadini un sistema similare sarà esteso anche al Senato...

Per Renzi democrazia significa governare senza essere eletti e vuole introdurre questo metodo nella costituzione.

 

News

Pubblicata il: 09/10/2016 da Dario Quieti Lega Nord Parabiago

         

 

 

© Lega Nord Parabiago - All right reserved | Admin | Credits | Privacy | eMail | D&D  


Lascia i tuoi commenti sul Blog Prima il Nord! Home Page Movimento Giovani Padani - Parabiago