Lega Nord Parabiago
Ascolta Radio Padania Libera Guarda Tele Padania

APPROVATA LA CONVENZIONE SOVRACOMUNALE PER IL PATRIMONIO AGROALIMENTARE ED ARTIGIANALE

Raffaele Cucchi
Raffaele Cucchi

L’approvazione del Regolamento per il marchio di Denominazione Comunale di Origine volto al riconoscimento del prodotti locali - quali le “Scarpe”, la “Farina”, il “Pane”, il “Biscotto”, la “crostata” e non da ultimo “l’Acqua di Parabiago” i cui disciplinari sono stati approvati dalla Giunta nella seduta di giovedì - ha suscitato l’interesse da parte anche delle Amministrazioni Comunali di Canegrate, Cerro Maggiore e San Vittore Olona che hanno voluto congiuntamente condividere con Parabiago una convenzione volta alla valorizzazione del patrimonio agroalimentare ed artigianale di questo territorio.

"Il tutto ha avuto inizio - commenta il Vice Sindaco Raffaele Cucchi - da un incontro con i rappresentanti delle aziende calzaturiere che hanno visto nel De.C.O. l’opportunità da tanto tempo attesa di individuare un marchio di origine che possa identificare e contraddistinguere le calzature di Parabiago.

Da quell’incontro è emersa anche la consapevolezza di come questa tipica produzione ha assunto una valenza che ha superato i confini comunali diffondendosi, negli anni, anche nei comuni contermini e di come la loro produzione venga di fatto accomunata ed identificata nella calzatura parabiaghese.

Dalle aziende non aventi la sede sociale nel Comune di Parabiago è emersa la richiesta di poter utilizzare anche da loro del De.C.O. della scarpa di Parabiago".

Da questa specifica esigenza di promuovere lo sviluppo economico e sociale del nostro territorio l’Amministrazione Comunale di Parabiago ha ritenuto coinvolgere i Comuni di Canegrate, Cerro Maggiore e San Vittore Olona per la definizione di una convenzione che si pone l’obiettivo di tutela,
promozione e valorizzazione del patrimonio agroalimentare e artigianale.
Con questa convenzione le Amministrazioni vogliono perseguire:
la redazione di un inventario del patrimonio agroalimentare e artigianale locale e tradizionale;
la redazione e condivisione di un catalogo di buone pratiche inerenti la tutela, valorizzazione del patrimonio;
la promozione dei prodotti locali nei confronti della ristorazione collettiva per l’acquisto di prodotti locali e tradizionali, ai rifiuti per incentivare la loro riduzione nell’ambito produttivo;
lo sviluppo forme di collaborazione con i produttori, commercianti, artigiani, ristorazione collettiva, distretti del commercio, associazioni, soggetti portatori di interessi diffusi, enti pubblici ed i privati;
lo sviluppo di pratiche produttive a filiera corta, di qualità, ecocompatibili e attente alla riduzione degli sprechi
e non da ultimo dare la possibilità alle aziende calzaturiere che svolgono la loro attività nei Comuni Convenzionati di fregiarsi del marchio di Denominazione Comunale di Origine della scarpa di Parabiago.

“Non possiamo che esprime grande soddisfazione - precisa Cucchi - per aver raggiunto questo importante risultato a sostegno delle aziende del settore calzaturiero e ringraziare tutti gli attori del territorio che nel 2013 attraverso la sottoscrizione del Protocollo d’intesa per il progetto “Cibo, paesaggio e tradizione verso expo 2015” hanno creduto in questo progetto che si poneva l’obiettivo di valorizzazione del patrimonio culturale locale, anche grazie al percorso di coinvolgimento della comunità operato dall’Ecomuseo del Paesaggio di Parabiago e dal Distretto Urbano del Commercio di Parabiago."

News

Pubblicata il: 06/03/2015 da Raffaele Cucchi Lega Nord Parabiago

         

 

 

© Lega Nord Parabiago - All right reserved | Admin | Credits | Privacy | eMail | D&D  


Lascia i tuoi commenti sul Blog Prima il Nord! Home Page Movimento Giovani Padani - Parabiago