Lega Nord Parabiago
Ascolta Radio Padania Libera Guarda Tele Padania

Stranieri a Parabiago: quasi il 10% della popolazione. Replica a candidata Ghiani

Dario Quieti
Dario Quieti

Voglio commentare le affermazioni espresse nell’articolo dalla candidata di centrosinistra Ghiani, in merito alla popolazione straniera residente nel nostro comune.

Ritengo che abbia ragione quando dice che un buon sindaco debba occuparsi anche degli stranieri, ma io aggiungo che un Sindaco deve poter essere lasciato libero di decidere su questi casi.
Spesso infatti i Sindaci si trovano a dover gestire imposizioni di enti superiori come prefetture e stato, che sono inconsapevoli delle esigenze del territorio.
Nella sua considerazione la signora Ghiani si è dimenticata di dire che attualmente la maggior parte dei servizi sociali sono a favore di cittadini stranieri e ciò è  a causa delle leggi e delle graduatorie fondate su reddito ISEE, che penalizzano solo i cittadini italiani.
Come può quindi, la candidata di centrosinistra, giustificare le opposizioni che il suo partito (il PD) e tutta la sua coalizione continuano a fare, ad ogni livello amministrativo, nei confronti di provvedimenti per rivedere le graduatorie? Perché ad esempio sono da sempre contrari all’inserimento di criteri di anzianità di residenza nelle graduatorie?

Che dire dei veri genitori parabiaghesi doc che si vedono costantemente scavalcati da stranieri nell’assegnazione di alloggi popolari e contributi, solo perché prima di fare un figlio cercano un minimo di stabilità economica, al contrario della stragrande maggioranza delle coppie straniere?

Mi piacerebbe capire perché sembra che per gli stranieri vadano fatte leggi “ad Hoc” forse non possono rispettare le nostre? Hanno bisogno di norme meno severe? Integrazione per il PD significa che i Parabiaghesi DOC si debbano adeguare alle usanze e alle leggi di ogni altra popolazioni del mondo?

Se le politiche di integrazione che attuerà la signora Ghiani, nel malaugurato caso fosse eletta, saranno anche solo in parte simili a quelle attuate dalle città governate dalla sinistra (si veda la Milano di Pisapia) o in linea con quelle dell’attuale governo di Renzi, i cittadini DOC di Parabiago possono già immaginarsi lavavetri ad ogni semaforo, modifiche al PGT per la costruzione di moschee e perché no qualche campo rom attrezzato, magari in una frazione.

La sinistra in questi ultimi anni, per non svantaggiare la minoranza di stranieri immigrati nelle nostre città, ha scelto di discriminare i propri cittadini, soprattutto i più poveri , dimenticandosi dei loro bisogni.

Quanti spazi e quante risorse bisognerà stanziare per la famigerata integrazione, nei prossimi anni, se l’aumento della percentuale di immigrati crescerà col ritmo esponenziale degli ultimi due anni di governo PD? E quali servizi invece, verranno tagliati ai comuni e ai cittadini per mantenere la “macchina” dell’accoglienza?? Quante tasse ci aumenteranno?

Posso già immaginare la controrisposta della sinistra… Sicuramente mi taccerano di razzismo ma, invito i lettori a domandarsi e valutare, se la parola razzismo non stia diventando la parola magica usata per spostare tutto il welfare sociale a favore di chi è appena arrivato, massacrando chi da sempre è vissuto ed ha pagato le tasse qui.

La signora Ghiani ha anche evidenziato il fatto che già parte degli attuali stranieri presenti a Parabiago sono in situazioni di disagio e alcuni potrebbero cedere alla criminalità. Cosa farà quindi nel caso le chiedessero di ospitarne ancora? Rifiuterà cercando di sistemare prima le problematiche esistenti o cederà al buonismo dell’accoglienza?

La riflessione che vogliamo proporre è semplice e banale: è giusto creare di posti di accoglienza per stranieri quando diverse famiglie del nostro territorio, che si trovano in gravi condizioni  economiche, non ricevono nessun aiuto?

Concludendo, va il nostro plauso e pieno appoggio a chiunque si spenda per aiutare il prossimo, che ne ha davvero bisogno, ma non comprendiamo il motivo per cui, il prossimo da aiutare, non sia mai il “nostro vicino di casa”.
Prima la nostra gente!

News

Pubblicata il: 25/02/2015 da Dario Quieti Lega Nord Parabiago

         

 

 

© Lega Nord Parabiago - All right reserved | Admin | Credits | Privacy | eMail | D&D  


Lascia i tuoi commenti sul Blog Prima il Nord! Home Page Movimento Giovani Padani - Parabiago