Lega Nord Parabiago
Ascolta Radio Padania Libera Guarda Tele Padania

L'ndrangheta bussò alla porta ma il PD non se ne accorse!!

Sezione di Parabiago
Sezione di Parabiago

Nei giorni scorsi, l’arresto per mafia dell' ex Consigliere Comunale del PD di Rho, Luigi Addisi, ha risvegliato da un letargo quasi decennale, l’esponente del PD parabiaghese Pino Lionetti (Finalmente!). 

Il signor Lionetti ha infatti dichiarato su tutti i giornali, che nel 2005, l’Addisi, gli presentò un personaggio sconosciuto, e a suo dire, nemmeno mai visto a Parabiago, che poteva garantire 500 voti in cambio dell’assessorato ai lavori pubblici. Il periodo è oltremodo importante , dato che la giunta che si sarebbe insediata da li a poco, avrebbe dovuto occuparsi di PGT. 

Lionetti ha riferito che gli sembrò un personaggio poco chiaro e non accettò la proposta. Allora ci domandiamo: perché non ha mai denunciato l'accaduto preferendo coprire un accusato di ricettazione dei soldi della ‘ndrangheta, per salvaguardare la sua campagna elettorale e il suo partito?
Inoltre, al Signor Lionetti non sono bastate neanche le prime intercettazioni di boss mafiosi che facevano il nome di Addisi in trattative di compravendita di voti, emerse pubblicamente già nel 2012? Si è rinsavito solo ora a 5 mesi dalle elezioni comunali? Ma che coincidenza! 

La “trionfale” uscita del signor Lionetti a nostro giudizio  è ovviamente fuori luogo e dimostra totale incoerenza, sua e della sua parte politica: il PD.
Solo una scarsa lungimiranza (dote fondamentale per un buon politico) può essere il motivo di una così ritardata presa di coscienza della realtà dei fatti che gli si presentarono! 
Questa recentissima uscita dimostra quindi la sola ferma intenzione di farsi pubblicità, tra l’altro su un argomento molto delicato . 
Lionetti, nel suo comunicato stampa si è dichiarato fiero di se stesso per l'arresto di Addisi, ma ciò sarebbe potuto avvenire molto prima se lo avesse denunciato!

Una grave incoerenza su cui dovrebbe riflettere persino il suo partito. Il PD di Parabiago si è infatti autoproclamato paladino dell’antimafia ed ha più volte presentato mozioni e interrogazioni in consiglio comunale sull’argomento.
Hanno anche richiesto la distribuzione di un questionario alle attività commerciali, per conoscere se qualcuno, in città, avesse avuto modo di venire a contatto con l’ndrangheta... 
Cercavano fuori mentre chi doveva parlare stava al loro interno!!

E allora, caro Lionetti, caro PD, più serietà per favore. Non potete chiedere azioni di  coraggio alle attività commerciali di Parabiago quando poi voi ci mettete 10 anni per denunciare fatti del genere!

Soprattutto lasciamo fuori questi argomenti dalla campagna elettorale, perché sono argomenti troppo importanti per poterli utilizzare per avere maggior visibilità.

 

News

Pubblicata il: 04/11/2014 da Sezione di Parabiago Lega Nord Parabiago

         

 

 

© Lega Nord Parabiago - All right reserved | Admin | Credits | Privacy | eMail | D&D  


Lascia i tuoi commenti sul Blog Prima il Nord! Home Page Movimento Giovani Padani - Parabiago