Lega Nord Parabiago
Ascolta Radio Padania Libera Guarda Tele Padania

Tolti fondi ai Comuni per destinarli all'accoglienza di minori stranieri non accompagnati

Sezione di Parabiago
Sezione di Parabiago

La finanziaria elaborata dal Governo Letta e non ancora smentita da Renzi, prevede ulteriori tagli ai Comuni per una cifra pari a 30 milioni di euro, che di fatto sono stati sottratti agli Enti Locali per essere destinati all'accoglienza di minori stranieri non accompagnati. Cifra che si va ad aggiungere a quelle già erogate per l'accoglienza dei profughi e clandestini, che anche in questi giorni hanno raggiunto le nostre coste (ben 2000 tra lunedì e martedì notte).

I continui tagli statali mettono a dura prova i Comuni che si trovano costretti a decidere se tagliare i servizi forniti o aumentare la tassazione locale, mentre il Governo non prende misure serie per modificare il Patto di Stabilità aumenta i costi per favorire l’immigrazione selvaggia.
A Parabiago, per esempio, il taglio dei fondi sarà pari a 1 milione di euro, che si aggiunge a quelli già tagliati negli anni precedenti, creando una situazione ormai insostenibile.

Intanto, da pochi giorni nella nostra città di Parabiago, più precisamente nella frazione di Villastanza, sono ospitati, nei locali dell’edificio Don Carlo Sada (un tempo dimora per le suore della frazione) 12 minorenni stranieri. L’edificio di proprietà della parrocchia, fino ad oggi ad uso della Caritas, è stato appena restaurato per accogliere i minori di varie nazionalità.
L’accoglienza di questi minori, gestita da una cooperativa di Rho, è finanziata appunto da fondi stanziati grazie al taglio dei fondi ai comuni perpetrato dalle ultime manovre governative.

La riflessione che vogliamo proporre è semplice e banale: è giusto creare di posti di accoglienza per stranieri quando diverse famiglie del nostro territorio si trovano in condizioni di grave crisi economica e non ricevono nessun aiuto?

Parlare di questi argomenti è diventato un tabù, ormai è tema scottante qualsiasi riflessione riguardante gli stranieri; si rischia di essere etichettati come razzisti ad ogni affermazione!
Per scongiurare il razzismo, negli ultimi tempi, sono state adottate da parte del governo, misure che creano veri e propri privilegi solo per gli stranieri.
Ormai, il vero razzismo è al contrario! Gli italiani che faticano ad arrivare a fine mese, sono cittadini di serie B! Servono solo a pagare le tasse, mentre sussidi e benefici finiscono altrove.

Prendiamo ad esempio le case popolari, o i posti negli asili nonché voucher e bonus di varia natura, che vengono assegnate a famiglie di origine straniera: i meccanismi delle graduatorie attuali attribuiscono infatti posizioni prioritarie alle famiglie che hanno più minori a carico e con reddito ridotto.
La maggior parte dei nostri concittadini non può accedere a questi benefit perché ha la terribile colpa di cercare un minimo di stabilità prima di “creare famiglia”.

Concludendo, va il nostro plauso e pieno appoggio a chiunque si spenda per aiutare il prossimo che ne ha davvero bisogno, ma non comprendiamo il motivo per cui, il prossimo da aiutare, non sia mai il “nostro vicino di casa”.


Prima la nostra gente!

News

Pubblicata il: 19/03/2014 da Sezione di Parabiago Lega Nord Parabiago

         

 

 

Lega Nord Parabiago - All right reserved | Admin | Credits | Privacy | eMail | D&D  


Lascia i tuoi commenti sul Blog Prima il Nord! Home Page Movimento Giovani Padani - Parabiago